Torna a Rassegna Stampa

International Biosciences Lancia sul Mercato un Test del DNA per Maternità Sostitutiva

Milano, Italia – 27 Gennaio, 2014La ditta International Biosciences, all’avanguardia nel campo della Genetica e dei test del DNA, mette in commercio un test del DNA per maternità sostitutiva. Questo nuovo servizio rientra nel piano di continua espansione della ditta con lo scopo di diversificare i servizi  ed aumentare la gamma di test attualmente disponibili.

L’offerta dei test per maternità sostitutiva viene incontro alle esigenze e alle richieste dei clienti nell’ottica di una continua evoluzione del commercio di test del DNA. International Biosciences ha, effettivamente, inaugurato il servizio in seguito alle numerose richieste da parte di clienti che, avendo scelto una maternità sostitutiva, volevano essere sicuri che, durante la fecondazione, fosse stato adoperato il corretto sperma o che fosse stato impiantato in utero il corretto embrione.

Alla luce di quanto sopra esposto, un rappresentante della ditta dichiara: “La maternità sostitutiva o altri metodi di procreazione medicalmente assistita, sono questioni molto delicate e i clienti vanno incontro a forti emozioni perchè, con la maternità sostitutiva e la fecondazione in vitro, le probabilità di successo sono spesso poche. Le coppie hanno già provato l’angoscia di non potere avere figli e, quindi, oltre all’adozione, la maternità sostitutiva è un’altra opzione. Con diverse motivazioni, le coppie richiedono il nostro test del DNA per maternità sostitutiva che è in grado di verificare se lo sperma adoperato sia effettivamente quello del padre stabilito o se non ci sia stato uno scambio durante il trasferimento dell’embrione”. International Biosciences precisa che, come ampiamente descritto sui giornali, i casi di scambio durante la fecondazione in vitro con conseguente nascita di un bambino di colore diverso da quello degli aspiranti genitori, hanno generato  preoccupazione tra i genitori che  hanno  scelto la maternità sostitutiva e la fecondazione in vitro. La stampa ha evidenziato casi di disattenzione nella gestione delle targhette identificative, errori di sistema e grande negligenza o incompetenza. “I nostri clienti vogliono essere tranquilli e possono essere rassicurati solamente da un test del DNA. Ci sono stati casi in cui la cliente che si è sottoposta alla fecondazione in vitro, ha partorito due gemelli non identici ed ha scoperto che un bambino era del padre prestabilito ma  che l’altro  era di un altro donatore non conosciuto”.

International Biosciences mette in commercio i test per maternità sostitutiva per tranquillizzare i clienti, test informativi utili ai clienti per eliminare eventuali dubbi sulla paternità dei bambini nati con maternità sostitutiva. In alcuni casi, i clienti hanno richiesto il test per maternità sostitutiva con valore legale per fare causa ai laboratori, medici o embriologi coinvolti nello scambio.

Il test del DNA per maternità sostitutiva può essere utile alle coppie che hanno avuto un bambino con una maternità sostitutiva a confermare la loro parentela biologica con il bambino. Il test è spesso adoperato nei casi d’immigrazione per fornire una prova di parentela ai funzionari dell’Immigrazione del paese. La maternità sostitutiva a pagamento è vietata dalla legge in molte nazioni, tra cui Italia, Australia e molti stati degli Stati Uniti d’America, ma è consentita dalla legge in altri paesi quali Canada ed India. Dal momento che verosimilmente è vietata dalla legge nel loro paese, i clienti spesso ricorrono alla maternità sostitutiva all’estero e successivamente portano il bambino al loro paese di origine o di residenza. L’incaricato della vendita e commercializzazione dei prodotti di International Biosciences fa notare che il bambino nato con maternità sostitutiva ha solitamente diritto di avere la cittadinanza grazie alla discendenza da uno o entrambi i genitori. La richiesta può essere presentata solamente se gli aspiranti genitori hanno effettivamente una parentela biologica con il bambino. In altre parole, devono essere stati adoperati lo sperma dell’aspirante padre e/o l’ovulo dell’aspirante madre.

International Biosciences è anche interessata nei test del DNA per maternità sostitutiva nelle coppie omosessuali. Esse talvolta richiedono l’impianto nell’utero della madre sostitutiva di embrioni derivati dalla fecondazione con lo sperma di entrambi i partner. Lo sviluppo degli embrioni è lasciato al caso e, al momento della nascita del bambino o dei bambini, in caso di gemelli non identici, la coppia richiede un test del DNA per sapere chi è il padre del bambino o bambini. A volte, un gemello è il figlio biologico di un uomo e l’altro gemello dell’altro uomo.

In conclusione, International Biosciences fa rilevare: “Nonostante siamo lieti di aiutare le coppie a trovare una soluzione o ad avere, con i test del DNA, i necessari documenti giuridicamente validi, International Biosciences non fornisce assistenza o consulenza. Alle coppie che scelgono una maternità sostitutiva, consigliamo di rivolgersi a un avvocato esperto in materia o a uno psicologo con esperienza nel campo della maternità sostitutiva”.

Nota per editori

Informazioni su International Biosciences

International Biosciences offre una vasta gamma di test del DNA, tra cui paternità, fratellanza e altri test di parentela ed anche test del DNA per immigrazione, casi di affidamento del bambino e perfino ricerche sull’ascendenza tramite il DNA. IBDNA inoltre ha un sito internet esaustivo, International Biosciences Italia, che illustra le varie fasi dei test del DNA, dalla differenza tra i test casalinghi del DNA  e quelli con valore legale, a  questioni di consenso , alla comprensione del referto.

Per informazioni:
pr@ibdna.com
(+39) 0645226952

Questo sito utilizza i cookies. Leggete di più a proposito dei cookies di questo sito.